IMG_20190524_123046.jpg

Tipi di Sake

 

Il sake ha una gradazione alcolica intorno ai 15 gradi e, come il vino e la birra, si accompagna ai pasti.

Ci sono diversi tipi di sake, principalmente divisi in 2 grandi gruppi: junmai e non-junmai.

Junmai 純米 letteramente significa “puro riso”. I sake di tipo junmai sono fatti utilizzando riso, *koji, lievito e acqua. Per i sake di tipo non-junmai, al composto viene aggiunto alcol distillato.

A seconda del grado di raffinazione del riso, i sake di tipo junmai si dividono in:

Junmai Daiginjo 純米大吟醸 = 50% o meno di raffinazione

Junmai Ginjo 純米吟醸 = 60% o meno di raffinazione

Junmai  純米 = sake di puro riso di cui non si conosce il grado di raffinazione

 

La raffinazione del riso consente di pulire il riso dagli strati esterni per arrivare al cuore del chicco, dove risiede l'amido. Questo è uno dei fattori che determinano il gusto e l’aroma del sake.

 

A seconda del grado di raffinazione del riso, i sake di tipo non-junmai si dividono in:

Daiginjo 大吟醸 = 50% o meno di raffinazione

Ginjo 吟醸 = 60% o meno di raffinazione

Honjozo 本醸造 = 70% o meno di raffinazione

Futsu-shu 普通酒 = sake di tipo non junmai di cui non si conosce il grado di raffinazione

 

*Koji è la spora responsabile della saccarificazione.

 

Questi sono i principali tipi di sake. In aggiunta troviamo anche Tokubetsu Junmai 特別純米 e  Tokubetsu Honjozo 特別本醸造. In giapponese tokubetsu significa “speciale”. Ci sono diversi fattori che possono rendere un sake ”speciale”. Di solito hanno a che fare con il grado di raffinazione del riso o del tipo di riso usato.

I sake di tipo daiginjo e ginjo hanno note floreali e un sapore più delicato. Va detto che ciò non ha niente a che fare con il dolce o il secco. Come regola generale, i sake di tipo daiginjo e ginjo si abbinano bene con piatti dagli aromi delicati.

Altri tipi di sake:

  • Namazake = sake non pastorizzato. Il namazake tende ad avere un sapore vivace. 

  • Nigori = sake dall'aspetto lattiginoso. Ci sono diversi tipo di nigori a seconda di quanto sia lattiginoso. Durante la compressione il composto fermentato viene fatto passare attraverso una tela grezza che lascia passare parte della pasta di riso.

  • Koshu o Choki Jukuseshu= sake invecchiato. Il koshu tende ad avere un colore ambrato ed un aroma intenso. 

  • Sake frizzante = spesso ha un tasso alcolico più basso del sake tradizionale. 

  • Taruzake = è sake prodotto o invecchiato in botti di legno (molto raro)

  • Genshu = sake non diluito. È più forte del sake tradizionale e può arrivare a 20 gradi.